Myriam linguista calabrese al Consiglio dell’Unione Europea

Cara Myriam, sei una mediatrice linguistica, raccontaci un po’ di te.
In primis vorrei ringraziarvi per avermi dato l’opportunità di esprimermi sul blog di Hub Calabria. Ho conseguito la laurea triennale in Scienze della mediazione linguistica presso l’Università Don Calarco di Reggio Calabria; a breve dovrei conseguire la laurea magistrale in “Languages for communication in International enterprises and organizations” presso l’Università di Modena e Reggio Emilia. Ho studiato principalmente inglese e tedesco ma nel tempo libero mi sono dedicata allo studio dello spagnolo e, da poco, ho ripreso lo studio del francese. Sono follemente innamorata delle lingue straniere come si può facilmente dedurre.

Ora che hai la possibilità di confrontarti con i colleghi provenienti da tutto il mondo, scegliendo Reggio Calabria per i tuoi studi pensi di aver fatto una scelta vincente? La consiglieresti?
Ho studiato a Reggio Calabria e lo rifarei miliardi di volte. Sì, è proprio in quell’Università privata che ho acquisito solide basi linguistiche ed è lì che ho avuto l’onore di essere preparata da insegnanti di profonda cultura e professionalità che ancora oggi porto nel cuore. Allo stesso tempo, però, sono felice di aver proseguito i miei studi a Modena, dove ho avuto la possibilità di fare esperienze davvero importanti per il mio futuro. Sono stata all’ONU, ho conosciuto tanti studenti stranieri, ho svolto tirocini che mi hanno formata tanto a livello personale e professionale e ho anche vinto diverse borse di studio.

Di cosa ti occupi esattamente?
Qui a Bruxelles sto svolgendo un tirocinio presso il Consiglio dell’UE. Mi occupo di traduzione ed ho anche l’opportunità di conoscere meglio e dal vivo il mondo delle istituzioni europee. In più collaboro da quasi due anni con la scuola Cambridge Centre of English di Modena come Examin vigilator, lavoro come traduttrice e interprete freelance per i privati e, da poco, ho aperto il mio canale su Cam.tv dove pubblicherò tutto sulle mie passioni dando vita a webinar, corsi e dispense che spero possano essere utili a chi ha intenzione e voglia di intraprendere un percorso simile al mio o a chi, semplicemente, vuole studiare una lingua e saperne di più.

Ti piace ciò che fai?
“Amo” ciò che faccio e credo che passione, tenacia, determinazione e sacrificio siano gli ingredienti fondamentali per non crollare mai e raggiungere sempre i propri obiettivi. Amo il multilinguismo, conoscere persone di cultura e lingua diverse dalla mia ed è per questo che non mi stanco mai di fare ciò che faccio.

Sul blog abbiamo parlato di EPSO – l’ufficio europeo per la selezione del personale, lo conosci?
Certo, EPSO è il sito al quale far riferimento e da tenere sempre d’occhio se si vuole lavorare nel mondo dell’Unione Europea. I concorsi banditi dall’UE in Italia, solitamente, si svolgono a Roma e Milano. Sono test molto difficili ma tanto esercizio e determinazione possono sicuramente dare i loro risultati.
Per chi, invece, volesse svolgere una qualsiasi esperienza all’estero e in ambito europeo consiglio fortemente il sito scambieuropei.info. Ci sono sempre numerose offerte riguardanti attività di volontariato, scambi culturali, tirocini presso le istituzioni e così via. Lo trovo utilissimo.

Quando ti ho parlato di Hub Calabria l’idea ti è piaciuta, cosa ti aspetti da questa community?
Molto. Credo possa essere un ponte tra giovani calabresi che decidono di rimanere in Calabria e quelli che sono andati via o lo faranno a breve. Un mezzo per potersi scambiare opinioni, idee, consigli e spunti importanti.

Qual è la cosa che ti manca di più della Calabria e quale quella che ti manca meno?
Tutto ciò che mi manca è senza dubbio la mia famiglia. Il mare, il sole, i paesaggi magici calabresi sicuramente mancano nella mia quotidianità. Ciò che mi manca di meno è la mentalità della mia città, l’ignoranza che, spesso, si trasforma in cattiveria.

Quando vivevi in Calabria ti sentivi una giovane laureata parte di un sistema?
Subito dopo la laurea ho deciso di andare via e di rifiutare le proposte che mi erano state fatte perché non mi sentivo abbastanza gratificata né dal punto di vista economico né personale.
In Emilia-Romagna è tutto un altro mondo. Così come all’estero. Triste da dire ma è così.

Vuoi segnalare qualcosa di utile alla nostra community?
Vi ho già anticipato dei siti utili. Aggiungo qualcosa in più su Cam.tv che ho avuto la fortuna di scoprire e di cui sono diventata Founder Senior. Si tratta di una start-up italiana che nasce con l’intento di condividere le proprie passioni facendo in modo che queste diventino una fonte di guadagno. Fare ciò che si ama e poterne trarre vantaggio credo sia il top.

Ai giovani calabresi vorrei dire di non mollare mai, qualsiasi scelta decidano di fare. Che sia quella di rimanere o di andare via. Sappiamo bene che la determinazione, la tenacia e il sacrificio scorrono nelle nostre vene. Non bisogna mai accontentarsi, mai arrendersi bensì puntare sempre in alto.

Grazie Myriam 🙂

“amo il multilinguismo, conoscere persone di cultura e lingua diverse dalla mia”

 


Se hai domande per Myriam o se hai bisogno di un’ottima traduttrice e interprete inviaci una email o contattaci su Messenger!

Aiutaci a diffondere il nostro messaggio.
Leggi, commenta e condividi questa e le altre storie sui social 😉  

Clicca QUI per leggere altre storie di calabresi nel mondo e in Calabria!

Se anche tu hai una storia da raccontare, scrivi una email ad hubcalabria@gmail.com o contattaci su Messenger.