,

Cresci con Google

“Con i nostri programmi sulle competenze digitali, gli strumenti e le piattaforme tecnologiche, vogliamo aiutare milioni di persone e aziende a trovare nuove opportunità di crescita personale ed economica”.

Grazie ai programmi di formazione offerti da Google in collaborazione con diversi partners, e agli strumenti digitali, milioni di persone hanno potuto cogliere opportunità di crescita, sia per la propria attività che per la propria carriera.

Vuoi sviluppare le tue competenze digitali?
Cresci con Google. Big G offre programmi di informatica e corsi di formazione digitale che aiutano a sviluppare e ad arricchire il potenziale delle persone.
Sul sito di Grow with Google troverai tutti i programmi disponibili per le PMI, per gli studenti, per i privati, per le organizzazioni no profit e le organizzazioni culturali.

Qui parleremo di Google digital training, ovvero della piattaforma che offre corsi gratuiti al fine di insegnare le basi del marketing digitale e sviluppare figure professionali all’avanguardia.

Segui i corsi di formazione gratuiti, flessibili e personalizzati per:

• Scoprire gli strumenti per promuovere online la tua attività
• Sviluppare competenze utili per migliorare il tuo curriculum


Scegli una competenza.
Che tu sia uno studente o un imprenditore, potrai scegliere le lezioni adatte alle tue esigenze in qualsiasi momento.

Impara in autonomia.
Crea un piano personalizzato fruibile sul tuo computer, smartphone o tablet ovunque ti trovi.

Ottieni la certificazione.
Monitora i tuoi progressi e ottieni una certificazione riconosciuta che ti permetterà di migliorare il tuo profilo LinkedIn e il tuo curriculum.

Riporto di seguito qualche domanda frequente con relativa risposta e il link dove trovarle:

Perché Google ha lanciato una piattaforma per la formazione digitale?
Quando si impara a utilizzare il web al meglio, è sorprendente quanto i singoli, le imprese e l’intera economica possano crescere. Desideriamo che tutti abbiano le competenze digitali necessarie a trarre vantaggio della rivoluzione tecnologica in atto e a condividerle per crescere, anche tu.

Quali conoscenze e competenze posso ottenere completando il mio training?
Non c’è limite a quanto si può imparare! Dopo aver seguito i video tutorial tenuti da professionisti che hanno avuto le tue stesse necessità, costruirai le competenze per promuovere online te stesso o la tua impresa. Apprenderai come farti notare dal giusto pubblico e a utilizzare al meglio il web per raggiungere i tuoi obiettivi.

In che modo seguire le lezioni può aiutarmi per la mia carriera e/o impresa?
Ci sono moltissimi modi per utilizzare il web al fine di far crescere la tua impresa o sviluppare la tua carriera, incontrando gli insegnanti adatti in grado di mostrarti la strada giusta da percorrere. I nostri esperti ti accompagneranno in ogni fase del percorso, aiutandoti a superare ogni difficoltà, attraverso video tutorial, attività e risorse. Imparerai con l’esperienza, ottenendo competenze digitali che sarai in grado di applicare da subito nel mondo reale.

Gli argomenti da seguire per completare il percorso di formazione digitale sono in tutto 26 (clicca qui per visualizzarli) e alla fine di ognuno si consegue un badge.

Cos’è un badge?
Un badge è un riconoscimento virtuale che riceverai dopo aver completato con successo un argomento della formazione digitale. È un premio di cui potrai vantarti con famiglia e amici (e anche coi tuoi colleghi). I badge sono di proprietà di openbadges.org

Come posso utilizzare i badge?
I badge possono essere condivisi con colleghi, amici e clienti sui social network per dimostrare e comunicare le nuove conoscenze acquisite. Puoi anche aggiungerli al tuo profilo LinkedIn o per arricchire il CV con le tue nuove competenze digitali.

Cos’è un attestato?
E’ un documento che attesta il completamento di tutti gli argomenti della formazione digitale. Puoi usare questo documento per vantarti delle tue conoscenze digitali presso clienti, datori di lavoro, insegnanti e amici. Quindi non aspettare oltre: vai agli argomenti del corso e comincia subito a imparare!
Dopo aver completato tutti gli argomenti del percorso di formazione digitale otterrai l’attestato, riconosciuto da Interactive Advertising Bureau (IAB) Europe.

L’attestato è un documento ufficiale?
L’attestato non è valido ai fini universitari o per lo Stato. Premia semplicemente il percorso fatto per acquisire le proprie competenze digitali.
Queste e altre risposte le trovi QUI.

Sopratutto se sei in cerca di lavoro, acquisire le competenze digitali ti darà la possibilità di sfruttarle per sviluppare il tuo Brand personale. Nei contenuti extra del Digital Training troverai molti video interessanti e, a proposito del Personal Brand, ti segnalo il video che spiega come puoi creare e gestire la tua immagine online e come questa possa aiutarti nel raggiungimento dei tuoi obiettivi professionali. CLICCA QUI PER GUARDARLO.

Spero che l’articolo ti sia utile. Perché non sfruttare le opportunità che il web ci offre? Inizia subito!


Aiutaci a diffondere il nostro messaggio.
Leggi, commenta e condividi questo e gli altri articoli sui social 😉   

Se anche tu hai un’opportunità da segnalare, scrivi una email ad hubcalabria@gmail.com o contattaci su Messenger.

,

Berklee College of Music

Sono Gaia e ho raccontato la mia storia su Hub Calabria, qui vi dirò di più sul Berklee College of Music, dandovi maggiori informazioni sul funzionamento del College,  e vi indicherò i siti web che mi sono stati utili per pianificare una nuova vita in America.

A Berklee, sto studiando per conseguire una doppia laurea e mi sto specializzando in “Contemporary Writing & Production” (Produzione e Arrangiamento commerciale) e Performance del Basso Elettrico.

Scegliere di venire in America per costruire la mia formazione musicale, cominciata a Reggio, è stata una scelta determinante per il mio futuro visto che adesso ho accesso a molte opportunità sia come bassista (suonando in diversi gruppi e progetti in studio tra Boston e New York) che come arrangiatrice e produttrice (per esempio, ho composto Musica per il progetto e-card del Simons Center For the Social Brain – istituzione affiancata al MIT di Boston -).

Ho collaborato e continuo a collaborare con diversi clienti tra Italia e Boston ed ho arrangiato e registrato progetti personali in vari generi e format che vanno dagli ensemble più piccoli alle big bands all’orchestra, dal rock al pop alle composizioni in stile Barocco.

Mi piace pensare che questi nuovi sbocchi possano essere utilizzati anche per reinvestire in Italia ed, in particolar modo, in Calabria.

Al Berklee esiste una notevole comunità di Italiani, provenienti da tutta la penisola!
Nell’inverno del 2016, io ed alcuni miei colleghi (Annalisa Lombardo, Claudio Magrassi, Alissa Faratro, Carla Restivo) abbiamo pensato di creare un punto di riferimento per questa comunità ed abbiamo fondato “Maestri”, il Berklee Italian Club. Moltissimi brillanti studenti Italiani vi hanno aderito e hanno contribuito a realizzare alcuni progetti che hanno visto la comunità Italiana di Berklee protagonista in eventi locali a Boston (in collaborazione con il Consolato Generale) ed internazionali (siamo stati ospiti al programma radio CFMB di Montréal). Data la natura multietnica del College, il nostro Club è ovviamente aperto a chiunque desideri conoscere o approfondire la cultura Italiana con speciale attenzione naturalmente verso la Musica.

Mi piacerebbe molto creare un ponte di comunicazione tra Boston e la Calabria. Ma credo che questo sia un progetto che non posso completare da sola.
Per questo ho nel Club Italiano e nella Symphonycity School del mio caro amico Gianni Polimeni di Reggio, dei fortissimi alleati. Si comincia con piccoli passi: per esempio, rispondendo alle tante domande dei tanti aspiranti colleghi Musicisti Calabresi; e ci si dirige verso più ampi scenari: per esempio, creare una rete di masterclasses e seminari di Professori del Berklee in collaborazione con la Symphonycity Music School di Reggio.

Riguardo ai siti web che mi sono stati utilissimi per pianificare una nuova vita in America, raccomando: ProArts Connect, un sito che riunisce varie università e College Americani (Emerson College, Berklee, La School Museum of Fine Arts e molti altri) e che mi ha aiutato a cercare una stanza a buon prezzo ed in buone condizioni. Diffidate da Craigslist (sito generale di vendite e scambi molto spesso a rischio frode)!

Facebook è anche una grande risorsa per connettersi alla comunità online attraverso gruppi specifici (per me, molto utile è stato il gruppo “Berklee Off-Campus Housing”, per trovare stanze e subaffitti tra membri del corpo studentesco di Berklee).

Direi che se potessi tornare indietro, avrei voluto saperne di più sull’organizzazione del Berklee ancor prima di cominciare.

Il College presenta un’ampia gamma di specializzazioni e servizi che (almeno quando m’iscrissi io) non erano, secondo me, sufficientemente accessibili agli studenti internazionali in termini di descrizione (non sapevo, per esempio, esistessero delle specializzazioni ed un piano di studi “componibile”).

L’organizzazione di un college Americano è, del resto, strutturalmente diversa da quello di un’ Università Italiana.

Suggerimento che vorrei dare per gli aspiranti studenti Italiani
Dal punto di vista strettamente musicale, un suggerimento che vorrei dare per gli aspiranti studenti Italiani che vorrebbero studiare al Berklee è: familiarizzate con il solfeggio in “Do mobile” che è un sistema diverso da quello tradizionalmente insegnato nei nostri Conservatori . Io non ho mai frequentato un Conservatorio anche se mi è stato riferito da colleghi che in alcuni di essi è possibile studiare anche tale sistema.

Inoltre, avrei voluto sapere sin dall’inizio il tipo di regolamentazione per gli studenti internazionali (visti necessari, rinnovo, tipologia e tempistica della documentazione, tasse da pagare seguendo il sistema Americano): sono tutte cose che alla fine ho imparato “sul campo” o “in diretta”, ma adattarsi alla nuova vita Americana sarebbe stato certamente più facile se avessi avuto un riferimento a tal proposito, prima di cominciare.

“Vivere all’estero mi ricorda ogni giorno che per raggiungere i propri obiettivi bisogna lottare e lavorare veramente sodo, perché la concorrenza c’è ed è forte. Se in un lavoro, progetto o collaborazione si richiede il 100%, allora tu devi puntare al 110% o al 120%!”

Studiando al Berklee ho acquisito nuove competenze che vorrei poter utilizzare anche in Italia per condividere ciò che ho imparato e – perché no – aiutare altri connazionali a raggiungere i propri obiettivi.

In quanto Musicista ed Artista, il mio primo obiettivo è sempre quello di presentare una mia voce che spero possa risuonare con quella di tanti.

Vorrei che in Calabria si desse maggiore riconoscimento alla professione di Musicista.


Se hai domande per Gaia scrivi una email ad hubcalabria@gmail.com o contattaci su Messenger!

Clicca QUI per leggere altre storie di calabresi nel mondo e in Calabria!

Se anche tu hai una storia da raccontare, scrivi una email ad hubcalabria@gmail.com o contattaci su Messenger.
Leggi, commenta e condividi questa e le altre storie sui social 😉

,

Info utili per chi vuole trasferirsi in UK e cercare lavoro come architetto

Sono Alessia ho raccontato la mia storia su Hub calabria e qui vi do informazioni utili per la ricerca di lavoro come architetto in UK.

  • Dotatevi di passaporto prima di trasferirvi, poiché i datori di lavoro lo riconoscono come documento ufficiale;
  • preparate un CV formato inglese, non quello europeo che molto spesso non viene neanche considerato;
  • considerate che :
  1. la laurea triennale in architettura è un “Bachelor Degree” e vi dà accesso alla posizione di Architectural Assistant Part I.
  2. la laurea specialistica è un “Master Degree” e vi dà accesso alla posizione di Architectural Assistant Part II.
  3. l’abilitazione vi dà accesso all’iscrizione all’albo e alla posizione di Architectural Assistant Part III e Architect.

Il miglior sito su cui cercare lavoro è indeed.co.uk e quello su cui cercare casa è SpareRoom.co.uk.

Studiate inglese a livello professionale prima di arrivare qui e guardate serie tv in lingua originale per esercitarvi all’ascolto.

,

Guida per chi vuole insegnare in Inghilterra

Sono Marco ho raccontato la mia storia su Hub calabria e qui vi parlo di come sono diventato professore di fisica a Leeds in Inghilterra.

Per diventare insegnanti in Inghilterra bisogna frequentare un corso chiamato PGCE (Post Graduate Certificate in Education) della durata di un anno. Requisito fondamentale è possedere una laurea (anche triennale) in una delle materie che si vogliono insegnare o in una disciplina che sia attinente (nel mio caso ingegneria è attinente a fisica).

Prima dell’iscrizione
Prima dell’iscrizione bisogna richiedere un certificato di comparazione dei titoli di studio (Diploma di scuola superiore e laurea) ottenibile inviando una fotocopia di ognuno ad un’organizzazione che si chiama NARIC. Sempre prima dell’iscrizione al corso PGCE è necessario effettuare un’esperienza lavorativa che consiste in circa due settimane di volontariato in una scuola. Per farla si può fare richiesta direttamente nelle scuole tramite email o di persona spiegando che ci si deve iscrivere al PGCE.

La domanda di ammissione
La domanda di ammissione va fatta in tre differenti università tramite il portale nazionale UCAS fornendo delle referenze diversi mesi in anticipo.
Le referenze (2 lettere di raccomandazione) le devi fornire tu. Devi chiedere solitamente almeno ad uno dei tuoi docenti universitari (se due meglio) e l’altra può essere scritta da un datore di lavoro. Mandi i loro contatti tramite il sito e loro ricevono una richiesta di referenza da mandare. In seguito, le università fissano un colloquio che è del tutto simile ad un colloquio lavorativo. Se l’esito della procedura selettiva è positivo si riceve conferma dell’accettazione tramite portale e si procede con l’iscrizione dopo aver superato un test di inglese ed uno di matematica. Le tasse universitarie sono molto elevate (per questo esistono dei prestiti) e il corso difficilmente permette di poter lavorare contemporaneamente, ma vengono offerte delle borse di studio.

Il percorso è intenso e faticoso, si fa tantissima pratica e si devono anche passare degli esami scritti, ma nello stesso tempo è molto emozionante, si conoscono tante persone e si conoscono tantissime realtà che sembrano lontane dalla nostra.

La cattedra
In Inghilterra non esistono graduatorie per poter ottenere una cattedra ma si fa domanda nelle scuole che funzionano come piccole aziende. Si fa un colloquio vero e proprio e sta al preside e al capo di dipartimento decidere se assumerti o no. Si può fare domanda ancor prima di terminare l’anno accademico.

Troverete tutte le informazioni necessarie (in inglese) al sito getintoteaching.education.gov.uk</a.


Leggi la mia storia Marco giovane ingegnere calabrese insegna fisica a Leeds.
Per domande o per segnalare siti utili manda una email all’indirizzo hubcalabria@gmail.com o contattaci su Messenger tramite la nostra pagina Facebook.

,

Per chi sogna una carriera nell’UE c’è EPSO

Parliamo di EPSO. Segnaliamo questo sito perché l’abbiamo trovato veramente utile; le offerte di lavoro pubblicate sono recenti ed è molto chiaro, completo e fruibile, in una parola, user-friendly.

Sul sito dell’EPSO – ufficio europeo per la selezione del personale, dove per impostare l’italiano basta cliccare in alto, si legge che:

“EPSO è un ufficio interistituzionale incaricato di selezionare il personale per tutte le istituzioni e le agenzie dell’Unione europea, che comprendono il Parlamento europeo, il Consiglio, la Commissione europea, la Corte di giustizia, la Corte dei conti, il Servizio europeo per l’azione esterna, il Comitato economico e sociale europeo, il Comitato delle regioni, il Garante europeo della protezione dei dati e il Mediatore europeo. Ogni istituzione attinge agli elenchi dei candidati idonei forniti dall’EPSO per assumere personale.”…

..”Attualmente l’EPSO tratta in media 70 000 candidature all’anno per circa 1 500 posti. Le prove si svolgono in 24 lingue, qualcosa di unico nel mondo della selezione del personale. Se vuoi sperimentare il tipo di test di selezione che l’EPSO organizza per i candidati, mettiti alla prova con gli esempi di prove“.

Nella sezione Opportunità di lavoro è possibile consultare la banca dati delle offerte di lavoro per posti a tempo indeterminato o temporanei, compresi agenti contrattuali, tirocini e distacchi.

Per scaricare il Manuale per le candidature online, clicca qui.

Alla pagina Come presentare la propria candidatura nel box sono riportate maggiori info sulle varie tipologie di contratto esistenti.


Se anche tu conosci altri siti simili condividili con noi di Hub Calabria, invia una email ad hubcalabria@gmail.com o contattaci su Messenger!

E se ti stai chiedendo perché dovresti farlo, qui trovi la risposta.